Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Mani di fata

30-11-2016
benessere

Perfette, morbide e levigate anche in inverno con pochi accorgimenti

Dimentichiamo spesso che le mani sono la presentazione della nostra persona, mostrano quello che in realtà siamo, indicando età, aspetto più o meno curato e tipo di lavoro che svolgiamo. Abituati a pensare al viso come il più osservato, tendiamo a tralasciare quest'altra parte del corpo esposta che però, a differenza di viso e décolleté, non si può truccare per mascherare i segni del tempo; motivo in più quindi per prendersene cura.
D'inverno in particolare, il vento e le basse temperature mettono a dura prova la pelle maggiormente scoperta. Per questo le mani, come il viso e le labbra, hanno bisogno di essere protette dagli attacchi del freddo magari indossando dei caldi guanti quando usciamo per far sì che non compaiano i geloni. Guanti, non di lana ma in lattice o in gomma, che andrebbero usati anche per lavare i piatti o fare le pulizie, perché i prodotti per la casa insieme all'acqua molto calda danneggiano la barriera dell'epidermide. Ma per proteggere le mani è soprattutto necessario idratarle più volte al giorno per evitare arrossamenti e screpolature. Dopo un gommage dolce per rimuovere cellule morte e sporcizia, occorre utilizzare detergenti lenitivi e idratanti a base di vitamine e antiossidanti, saponi insomma non aggressivi. I rimedi per renderle più lisce, morbide e setose consistono nell'applicare poi oli vegetali, contenenti fattori nutritivi e protettivi importanti per la pelle, come l'olio d'oliva o alle mandorle dolci. Altro olio vegetale impiegato nella cosmesi naturale è l'olio di argan, che grazie alla vitamina E e agli antiossidanti presenti, svolge un'azione protettiva sulla cute, preservandola sia dagli agenti atmosferici, come il sole e il freddo, sia dagli agenti chimici. Bastano poche gocce per restituire elasticità alla pelle secca delle mani, senza lasciarle untuose. A contrastare la formazione dei radicali liberi, responsabili del precoce invecchiamento cellulare, entra in azione anche il burro di karité. Molto indicato per le mani stressate da lavori manuali è l'olio di rosa mosqueta, che agisce sull'invecchiamento prematuro dei tessuti cutanei, sulla pelle secca e sciupata. è efficace nell'attenuazione degli inestetismi causati da cicatrici, scottature e macchie dovute all'età; aggiunto alla propria crema per le mani, la arricchisce di proprietà leviganti e rigeneranti. Se volete evitare un invecchiamento precoce della cute provate anche ad utilizzare una crema cicatrizzante all'arnica.
Questi prodotti naturali si possono trovare sia puri sia come ingredienti di creme erboristiche o in preparazioni specifiche. Una volta applicati sulle mani vanno massaggiati affinché penetrino in profondità, favorendo contemporaneamente la circolazione sanguigna. E non abbiate timore di applicarli più volte al giorno.

E poi la manicure
Non meno importante è anche avere unghie sane e curate. Per una buona manicure basta ritagliarsi un po' di tempo durante la giornata e seguire alcuni semplici step come ammorbidire prima le cuticole massaggiando le unghie con l'olio di oliva o di mandorle dolci. Possiamo immergere le dita anche in una bacinella di acqua tiepida con un pizzico di sali da bagno, dopodiché un bastoncino in legno d'arancio aiuterà a spingere indietro le cuticole per poi eliminarle. Diamo forma alle unghie tagliandole se sono troppo lunghe e limandole con delicatezza dall'alto verso il basso per non indebolirle. Procediamo infine con la scelta dello smalto.