Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

1, 2, 3… ordine!

14-11-2020
casa e giardino

Mettere ordine in casa è una di quelle incombenze che spesso rimandiamo perché ci appaiono noiose o faticose. Eppure può essere anche molto gratificante fare ordine e, soprattutto, ci può aiutare a guadagnare tempo se impariamo a riporre le cose con un criterio regolare.

 

Fare ordine in casa: 5 consigli

  1. Innanzitutto, facciamo una lista delle stanze, o meglio ancora degli angoli della casa (un armadio, un cassetto, ecc.) in cui intendiamo mettere ordine, procedendo a piccoli passi, anche per non scoraggiarci troppo. La lista delle cose da riordinare ci aiuterà a procedere per gradi e a constatare, con soddisfazione, i nostri progressi!

  2. Se dobbiamo riordinare documenti e carte, procediamo con molta attenzione, per non rischiare di gettare via qualcosa di importante. Prima di cominciare, muniamoci di cartelline o altri tipi di raccoglitori ciascuno con la sua etichetta in cui suddividere i vari documenti: bollette, contratti, ecc. Naturalmente, non si dovrà poi perdere la buona abitudine di riporre via via carte e documenti nel giusto raccoglitore: un piccolo gesto che ci aiuterà a risparmiare tempo in caso di necessità.

  3. Riordinare armadi e cassetti è forse l’incombenza più difficile. Realisticamente, se ci sono capi di abbigliamento che non usiamo più da almeno due anni, possiamo – e dobbiamo – buttarli (oppure regalarli o donarli in beneficenza se sono ancora in buono stato). A maggior ragione se si tratta di abiti diventati troppo piccoli (e no, non vale la scusa che ci siamo appena messi a dieta!). Per rendere meno “dolorosa” la separazione, concediamoci di conservare un abito che per noi rappresenta un momento o un ricordo speciale, e poi… ammiriamo lo spazio vuoto che aspetta solo di essere riempito!

  4. Un discorso analogo vale per riordinare gli oggetti oggetti di casa: quanti ci possono veramente servire? Quanti, magari, non ci piacciono neanche più? In questo caso, a seconda di ciò che scegliamo di lasciare, potremmo provare a vendere o scambiare alcuni oggetti ancora in buono stato sulle varie piattaforme online destinate alla vendita dell’usato o al baratto. Se ci sono oggetti che usiamo solo raramente, riponiamoli in scatole o buste e dedichiamo loro uno spazio apposito in un armadio o in un ripostiglio.

  5. Un ultimo trucco: quando si mette in ordine, capita di prendere un oggetto, solitamente piccolo, trovargli una nuova sistemazione e dire: Lo metto qui così sono sicuro di non perderlo! Ecco, dopo la lista degli spazi da riordinare, teniamo anche una piccola lista delle “nuove sistemazioni” che, proprio perché non abituali, rischiano di farci perdere tempo per ritrovare ciò che ci serve al momento del bisogno!

 

 

 

Foto di hency Xu da Pixabay