Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Animali domestici: quali sono i più insoliti?

18-09-2018
animali domestici

Animali domestici: quali sono i più insoliti?

Condividere la vita con un amico animale regala grandi gioie, svolgendo anche una importante funzione sociale per le persone che vivono da sole, in particolare gli anziani. Bisogna sempre tenere in considerazione però una grande responsabilità richiesta. Un ottimo esempio anche per i più piccoli. Un animale è parte della famiglia e non devono mancargli affetto e cure. Solitamente quando sentiamo parlare di animali domestici pensiamo al cane o al gatto che, certo, sono maggiormente diffusi. Oggi però hanno preso piede anche altre varietà, insolite, che possiamo tenere tranquillamente in casa. Vediamo quali possono adattarsi meglio a propensioni ed esigenze.

Per gli amanti dei rettili il Drago barbuto è un esemplare sostanzialmente gestibile, a differenza di altre grandi specie a sangue freddo adatte alla casa. L’aspetto curioso e la diffusione degli ultimi anni lo stanno rendendo celebre. Di provenienza australiana, non necessita di cure particolari e può vivere fino ad otto anni.

C’è chi li adora pelosi e chi squamati, mentre tra i meno popolari, ma sicuramente molto particolari, ci sono gli insetti. I gusti sono gusti ed un amante del genere potrebbe acquistare l’Insetto stecco. Certo non è il tipo di animale domestico che richiede effusioni e neanche troppe cure, a parte quelle minime. Importante nel caso, in particolare con bambini alle prime armi con gli animali, è dare molta considerazione alla delicatezza di questo insetto mimetico, rendendola comunque una utile occasione per responsabilizzare e instaurare un rapporto equilibrato ed attento.

Se si vuole invece un’originalità più convenzionale, il cosiddetto Maiale nano è l’ideale. Presenza non frequente nelle case, ma in diffusione, ha attitudini e comportamenti che ricordano molto il cane. Molto intelligenti, interagiscono come i classici animali domestici. Dunque giochi ed esercizi sono molto graditi dall’amico con il naso all’insù. Anche le dimensioni ricordano quelle del cane, arrivando intorno ai trenta chili di peso. La loro simpatia vi contagerà.

Per le preferenze sulla tipologia acquatica i pesci continuano ad essere popolari, nel tempo però hanno subito alcuni cambiamenti. Il “tropicale”, sempre molto quotato, si è concentrato negli ultimi anni nel simpatico Pesce pagliaccio, protagonista del cartone animato Disney Nemo. Dai tropici arrivano moltissime specie, ma attenzione: non tutti gli esemplari sono conciliabili tra loro.

Gli amanti dei roditori possono trovare affascinante il piccolo Criceto Roborowskij che sviluppa particolari curiosità ed intelligenza. Un vero piacere vederlo all’opera, anche per i connotati istruttivi che offre rispetto alle attitudini. Non ha però un carattere facile e difficilmente si fa maneggiare, privilegiando in maggior misura l’interazione visiva che non quella fisica. Diverso invece è il caso del docile Criceto siberiano, che si trova a proprio agio con l’uomo che riuscirà a conquistare la sua fiducia rispettando col tempo le esigenze dell’amichetto.

La varietà di animali domestici più insoliti spazia molto e nelle molteplicità se ne trovano di adatti ad esigenze particolari, come elencato sopra. Quando si acquista un animale del genere si devono seguire innanzitutto le norme di legge e rivolgersi a negozi specializzati o allevamenti, dove trarre tutte le informazioni utili sul trattamento, nonché i rischi su malattie o particolarità caratterizzanti.

Non vi resta adesso che provare il gusto tutto esotico di avere un animale un po’ bizzarro in casa!