Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Capelli lunghi: 5 consigli per prendersene cura

20-03-2019
bellezza e benessere

Capelli lunghi: 5 consigli per prendersene cura

Da sempre i capelli lunghi attirano l’attenzione sia degli uomini che delle donne perché sono belli da guardare. La chioma lunga, infatti, è ancora oggi considerata simbolo di femminilità, ma richiede anche tanto impegno per mantenerla sempre perfetta e in ordine.

Dal cuoio capelluto alle punte, i capelli lunghi sono più soggetti al danneggiamento. Per evitare che si indeboliscano, si spezzino o si inaridiscano, bisogna curarli con attenzione e nel modo giusto. Ma come?

Di seguito, ti elenchiamo 5 consigli fondamentali da seguire per prendersi cura dei propri capelli lunghi.


Capelli lunghi: come lavarli

Partiamo da una regola fondamentale: utilizzare solo lo shampoo non è sufficiente per mantenere perfetti i capelli lunghi, di qualsiasi tipo essi siano; bisogna usare anche il balsamo dopo lo shampoo e lavarli almeno due volte a settimana e non di più, per evitare di stressare il cuoio capelluto. Come eseguire un lavaggio corretto dei capelli lunghi?

Lo shampoo va applicato sul cuoio capelluto e non sulle lunghezze e poi bisogna massaggiare delicatamente per qualche minuto in questo modo: muovi i polpastrelli sulla cute, partendo dalla nuca e proseguendo verso la fronte. Il massaggio, infatti, favorisce il miglioramento della circolazione sanguigna dell’area interessata. Un’altra piccola quantità di shampoo, invece, va applicato nelle chiome. Durante il risciacquo, infine, lascia fluire il prodotto attraverso le lunghezze e poi applica il balsamo.

Passiamo ora al risciacquo: l’acqua ad alta temperatura elimina tutte quelle sostanze opacizzanti (come ad esempio i metalli, calcare o il cloro) che si depositano sulla cuticola ogni volta che ci facciamo la doccia. Per accertarsi di aver rimosso anche ogni residuo di shampoo, basta passare i capelli tra le dita fino a sentirli scricchiolare.


Capelli lunghi: come asciugarli

Come asciugare i capelli lunghi nel modo giusto? Dopo lo shampoo, si consiglia di non strofinare mai i capelli bagnati con l'asciugamano: scambia l'uso dell'asciugamano con quello di una maglietta di cotone, che assorbe l'acqua in eccesso in modo molto più delicato.

La soluzione ideale? Lasciare che i capelli si asciughino da soli quando possibile, magari nei mesi più caldi dell’anno.

Passiamo alla fonatura: quando possibile, seleziona l'impostazione aria fredda sull’asciugacapelli. Se ami utilizzare solo l'aria calda, invece, mantieni una distanza di almeno 6 centimetri tra la testa e il beccuccio del phon.

L’impiego di piastre non adeguate (o l’uso eccessivo) può danneggiare i capelli lunghi, “bruciando” la struttura capillare. Se proprio non riesci a fare a meno della piastra o dell’arricciacapelli, riduci il tempo in cui rimangono a contatto con i capelli, ad esempio limitandolo a intervalli di 3-4 secondi.


Capelli lunghi: come curarli

Per avere dei capelli lunghi morbidi e lucidi come la seta, uno dei trattamenti più indicati è la maschera, soprattutto nel periodo estivo o durante i cambi di stagione. La maschera, che nutre e rivitalizza i capelli, si può utilizzare anche ogni 2-3 lavaggi, a seconda dello stato più o meno rovinato del capello.

Prima di applicare la maschera, bisogna tamponare bene i capelli con un asciugamano, per evitare che l’acqua respinga il prodotto e non assicurando, quindi, una perfetta penetrazione.


Capelli lunghi: come pettinarli

Non tutti sanno che i capelli lunghi vanno pettinati prima e dopo lo shampoo: spazzolare i capelli prima di lavarli, infatti, riduce i grovigli e i nodi che si possono creare durante il lavaggio; dopo averli fonati, infine, bisogna utilizzare una spazzola piatta con setole naturali (magari con le punte arrotondate) e pettinali partendo dalla radice alle punte.

Si sconsiglia di fare la coda di cavallo dopo la fonatura e di utilizzare mollette metalliche o elastici senza rivestimento di tessuto, che rendono i capelli “più fragili” col passare del tempo.


Capelli lunghi: come tagliarli

Per mantenere al meglio i capelli lunghi, favorendo una sana rigenerazione, l’ideale è tagliarli ogni 50 giorni. Gli hair-stylist consigliano non solo la “classica spuntatina”, ma anche di costruire i volumi e di creare delle proporzioni che rendano le lunghezze “su misura” a seconda del proprio viso. Bisogna in ogni caso tagliare le doppie punte con regolarità, perché col tempo possono inibire la crescita di capelli lunghi e sani. Le doppie punte “trascurate”, infatti, possono far progredire il danno fino alle radici o, peggio ancora, far sviluppare delle doppie punte multiple.