Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Fiori commestibili: come usarli in cucina

02-05-2019
cucina

I fiori commestibili (o fiori eduli) stanno conquistando sempre di più la cucina italiana. Si tratta di fiori che si possono utilizzare sia come ingredienti che come decorazioni per un piatto sicuramente originale. Ovviamente non tutti i fiori sono commestibili. Ma quali si possono utilizzare ai fornelli?

La parte edibile dei fiori sono i petali, quindi bisogna ricordarsi di rimuovere accuratamente i pistilli e i gambi. Tra i vari generi di fiori eduli troviamo il basilico, il tulipano, il girasole, l’aneto, l’arancia, il sambuco, la bocca di leone, la begonia, il fiordaliso, le violette, il garofano, la primula, la menta e la margherita.

Oggigiorno i fiori eduli sono in vendita non solo nei negozi specializzati, ma anche nei supermercati. Vi piacerebbe cucinare qualche prelibatezza utilizzando come ingrediente un fiore commestibile?

Di seguito, vi suggeriamo alcune ricette con fiori commestibili per la preparazione di piatti davvero unici e dal gusto irresistibile, che non potranno non sorprendere i vostri ospiti.  


Risotto alle violette

Il risotto alle violette di bosco, fiore commestibile dal profumo delicato, è un primo piatto primaverile facile da preparare ed è perfetto da servire per pranzo.

Ingredienti:

  • 240 gr. riso carnaroli
  • 100 ml. panna da cucina
  • 60 ml. vino bianco secco
  • 40 gr burro
  • 100 ml. brodo vegetale
  • 1 scalogno
  • Q. b. petali di violetta
  • Q. b. sale
  • Q. b. pepe

Preparazione:

Sciogli una noce di burro in un tegame e versaci lo scalogno già tritato finemente e, una volta imbiondito, unisci il riso e lascialo tostare per circa 2 minuti; sfuma ora con il vino bianco secco e fai evaporare la parte alcolica.

Aggiungi il brodo con un mestolo alla volta e cuoci a fiamma media per 14-15 minuti, poi spegni il fuoco e versaci la panna.

Passaggi finali: ora aggiungi i petali di violetta, regola di sale e pepe, mescola bene il tutto servi a tavola il risotto ben caldo.


Fiori di zucca fritti in pastella

I fiori di zucca sono sicuramente tra i fiori commestibili più utilizzati in cucina, soprattutto per il loro sapore gustoso e delicato. Nella ricetta che vi proponiamo, i fiori di zucca vengono fritti nella pastella.

Ingredienti:

  • 8/10 fiori di zucca
  • 100 gr. mozzarella
  • 4/5 acciughe dissalate
  • Q. b. olio extravergine d’oliva
  • Q. b. sale

Per la pastella:

  • 200 gr. birra chiara
  • 125 gr. farina setacciata
  • 2 uova
  • Q.b. olio extravergine d’oliva
  • Q. b. sale

Preparazione

Prendi una ciotola ben capiente e versaci più della metà della farina formando una fontana, aggiungici al centro 150 grammi di birra, i tuorli, un cucchiaio e mezzo di olio e il sale; ora mescola bene tutti gli ingredienti aggiungendo man mano la farina e la birra restante.

Lascia a riposo nel recipiente per 2 ore il composto appena ottenuto, magari coprendolo con un canovaccio. Trascorso questo tempo, infine, incorpora nell’impasto un albume montato a neve. Ora elimina il pistillo dai fiori di zucca, poi lavali velocemente con acqua fredda e riempi ognuno con un dadino di mozzarella e un pezzetto di acciughe.

Passaggi finali: immergi rapidamente i fiori nella pastella, poi friggili in una padella colma di olio bollente e, non appena risulteranno dorati, tirali fuori con l’aiuto di una paletta bucata, asciugali sulla carta assorbente da cucina e servi a tavola.


Sorbetto ai fiori di gelsomino

Il sorbetto ai fiori di gelsomino è una prelibatezza da servire come snack pomeridiano, magari da consumare durante le giornate primaverili o estive.

Ingredienti per 4 sorbetti:

  • 450 gr. zucchero
  • 100 gr. fiore gelsomino
  • 3 albume
  • 0.5 ml. succo di limone
  • Q.b. cannella

Preparazione

Versa un litro d’acqua in una ciotola assieme a 50 grammi di boccioli di fiori di gelsomino e lascia macerare per circa 12 ore; trascorso questo tempo, fai cuocere a fuoco medio una pentola con 2 decilitri d’acqua, aggiungici lo zucchero e mescola bene fino a quando non otterrai lo sciroppo.

Ora filtra l'acqua dei fiori di gelsomino, aggiungilo allo sciroppo di zucchero assieme al succo di mezzo limone e un pizzico di cannella. Intanto, monta 2 albumi d'uovo a neve e uniscili al composto ottenuto, mescola bene per qualche minuto e poi versa il tutto in un recipiente di acciaio con i bordi bassi.

Conserva il sorbetto ai fiori di gelsomino in freezer per circa 3 ore, mescolandolo ogni 30 minuti. Trascorso questo tempo, mescola bene il composto con l’aiuto di un frullatore e rimettilo nuovamente in freezer per altri 30 minuti.

Passaggi finali: ora non ti resta che versare il sorbetto nei bicchieri, magari decorandoli con un mazzetto di fiori di gelsomino brinati.


Sandwich al cetriolo e fiori primaverili

Il sandwich al cetriolo con fiori primaverili è un piatto facile da cucinare e molto gustoso, ideale da servire per un aperitivo o un pranzo veloce.

Ingredienti:

  • 1 baguette
  • ½ cetriolo
  • ½ tazza di formaggio di capra
  • 1 tazza di crescione
  • 10 fiori commestibili a tua scelta
  • Q. b. sale
  • Q. b. pepe

Preparazione

Taglia la baguette a fette e spalmaci su ognuna il formaggio di capra (che deve essere a temperatura ambiente).

Ora disponi le fettine di cetriolo tagliate in precedenza su ogni pezzo di baguette e ricopri il tutto con il crescione e i petali di fiori commestibili che hai deciso di utilizzare.

Ora non ti resta che aggiungere un pizzico di sale e pepe a proprio piacimento prima di servire questi originali sandwich a tavola.