Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Pasta per pizza: come renderla soffice e gustosa?

15-11-2018
cucina

Pasta per pizza: come renderla soffice e gustosa?

Cosa c’è di meglio che sorprendere i propri familiari durante il weekend con una pizza fatta in casa? La ricetta per preparare un buon impasto per la pizza è facile poiché si utilizzano pochi ingredienti.

Ma chi è alle prime armi, sa benissimo che rendere questo impasto soffice e gustoso non è certo una passeggiata. Avete bisogno di qualche “aiutino”?

Di seguito, vi illustriamo alcuni suggerimenti (e qualche trucco) per rendere davvero soffice e gustosa la pasta per la pizza fai-da-te.


Pasta per pizza: la ricetta base

Per preparare la vostra pizza fatta in casa vi serviranno i seguenti ingredienti:

  • Acqua
  • Farina per pizza
  • Lievito
  • Sale
  • Zucchero

Per chi non volesse acquistare un mix di farine per pizza già pronto, vi consigliamo di mescolare la farina bianca 00 (abbastanza debole) e la farina bianca 0 (più forte).


Pasta per pizza con le patate

L’utilizzo delle patate per preparare l’impasto della pizza è davvero sorprendente. Il motivo? L’impasto diventa molto più soffice, quasi come una nuvola, ma allo stesso tempo leggermente croccante.

Le patate devono essere lessate e lasciate raffreddare prima di mixarle con gli altri ingredienti dell’impasto. Se scegliete di utilizzare le patate per preparare l’impasto della pizza, si consiglia di utilizzare tra gli ingredienti la farina di tipo 0 e il lievito di birra.


Pasta per pizza con lo yogurt greco

È possibile preparare un soffice impasto per la pizza anche con l’utilizzo dello yogurt greco, che permette di velocizzare tutto processo di preparazione. Per preparate l’impasto con questo yogurt, si consiglia di utilizzare il lievito istantaneo.


Impasto per pizza: uso del lievito

L’impasto della pizza necessita l’utilizzo del lievito: ma quale bisogna utilizzare? Secondo la ricetta originale, l’impasto della pizza deve essere preparato con il lievito di birra fresco, perché facilita la lavorazione e rende il composto ottenuto croccante da assaggiare.

È possibile anche preparare l’impasto utilizzando una bassa quantità di lievito, l’importante è lasciarlo lievitare per tempi più lunghi che vanno dalle 5 alle 8 ore.

Per chi è intollerante al lievito, può sostituire l’ingrediente con il bicarbonato di sodio, che svolge la stessa funzione lievitante del classico lievito di birra o del lievito madre. In questo caso, l’impasto può essere infornato direttamente a 200 gradi in forno già preriscaldato.


Impasto per pizza: uso del sale

Non tutti sanno che il sale può inibire la lievitazione dell’impasto della pizza. Questo non vuol dire che non si deve usarlo, visto che è un ingrediente riportato nella ricetta base, ma bisogna aggiungerlo nel momento giusto. Quando? Si consiglia di utilizzare il sale soltanto alla fine del processo di impastamento, cioè quando il lievito ha già cominciato ad agire. Seguendo questo piccolo “trucco”, infatti, otterrete un impasto davvero soffice.


Impasto per pizza: come stenderlo nel modo giusto

Stendere l’impasto per pizza nel modo corretto è importante se si vuole ottenere un composto soffice e croccante. L’impasto deve essere steso con la punta delle dita, con un movimento che va dal centro verso i bordi, creando sulla superficie degli avvallamenti perfetti per accogliere il condimento.

Per ottenere il bordo della pizza morbido, bisogna stendere l’impasto partendo dal centro e arrivando verso l'esterno fin quando lo spessore non sarà di circa 4 centimetri.


L’importanza dell’acqua per la pasta pizza

Occhio alla durezza dell’acqua! Per ottenere una pasta di pizza soffice è importante che l’acqua sia moderatamente “dura” per garantire una buona compattezza dell’impasto. La durezza dell’acqua, infatti, dipende dalla quantità di sali di calcio e magnesio. Nel caso l’acqua del rubinetto di casa fosse troppo dolce, si consiglia di utilizzare quella minerale in bottiglia.