Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Primavera, tempo di giardinaggio!

18-04-2019
casa e giardino

Amanti del giardinaggio: è ora di tirare fuori il pollice verde dal letargo! La natura si risveglia e torna a colorare i nostri balconi e terrazzi: ecco alcuni consigli di giardinaggio in città e non solo!

In vista delle fioriture di primavera, in giardino o sul terrazzo, le cose da fare sono tante: dalla pulitura del terreno alla concimazione, dalla potatura alla semina delle piante.

Pulire il prato e potare le piante

Dopo aver raccolto tutti gli strumenti e gli utensili necessari (guanti, forbici, cesoie, rastrelli e vasi), la prima operazione è senza dubbio la pulizia del prato, con la raccolta delle foglie morte e dei rami secchi ma anche la vangatura del terreno, utile a farlo respirare per accogliere al meglio i nuovi germogli, e la concimazione per arricchirlo di sali minerali. Non dimentichiamoci, inoltre, di estirpare le erbe infestanti.

Secondo round: potare. Uno step piuttosto importante è rappresentato dalla potatura, indispensabile per le siepi, le rose e altre varietà (tra cui gli alberi da frutto come meli, peri e ciliegi): un consiglio? Verificare sempre qual è il momento migliore per potare ogni singola pianta, perché ciascuna di esse necessita di tempi e modalità di sfoltita ben precisi.

 

Gli antiparassitari più efficaci

Questo è anche il periodo ideale per prevenire un eventuale sviluppo di parassiti, agendo prima che le gemme inizino a gonfiarsi: è meglio, infatti, evitare qualsiasi trattamento quando le piante sono in fiore in modo da non attaccare gli insetti utili. Gli antiparassitari più efficaci sono sicuramente quelli a base di zolfo e rame, ma anche di olio bianco e olio minerale: queste formule consentono, infatti, di eliminare la maggior parte di funghi e parassiti scongiurando una loro eccessiva prolificazione con l’arrivo del caldo.

La semina dell’orto

Dopo aver preparato la terra si può procedere con la semina, aspettando poi con pazienza di vedere i risultati del proprio lavoro: una fatica che sarà senza dubbio ricompensata dalla fioritura e dalla nascita degli arbusti piantati, pronti a inondare giardini e terrazzi di colori e profumi! Perché non approfittarne, allora, per realizzare (spazio permettendo) anche un piccolo orto?

La bella stagione offre, infatti, tanti gustosi ortaggi tra cui scegliere: pomodori, peperoni, melanzane nonché insalata, ravanelli, cetrioli e rucola sono soltanto alcuni esempi delle numerose verdure con cui preparare - nei mesi più caldi – saporite ricette a kilometro zero!

Balconi di primavera

Per dedicarsi al giardinaggio fai da te non è certo obbligatorio disporre di grandi spazi: il giardiniere che è in noi può sfruttare anche un semplice balcone e sbizzarrirsi nel piantare i fiori del periodo, che lo trasformeranno in un angolo colorato dove rilassarsi al sole. Primule, violette, azalee ma anche tulipani, gerani, ortensie e gelsomini aspettano solo di riempire i vasi per portare un po’ di allegria sul terrazzo con le loro tinte vivaci.

I fiori in cucina

I fiori primaverili, oltre a essere usati per creare composizioni originali e profumate, sono sempre

più protagonisti di decorazioni di dolci e torte; ma sapevate che è possibile anche condire le insalate con i fiori? In questo caso, però, bisogna rispettare una regola fondamentale: assicurarsi che non siano stati trattati con pesticidi, fortemente dannosi per la nostra salute. Tra i fiori commestibili troviamo, in particolare, i fiori d’arancio, di sambuco, i gladioli nonché i fiori della passione, i fiorellini della menta, la calendula, la primula, la viola e i fiori di camomilla.

 

 

 

 

 

Foto di congerdesign da Pixabay