Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Punture di insetti: rimedi naturali

31-07-2020
tempo libero; bellezza e benessere

L’estate è la stagione delle passeggiate all’aria aperta: in campagna, al mare, in montagna, possiamo finalmente goderci il sole e il cielo sereno. Passeggiare o sostare nella natura però comporta spesso lo spiacevole “inconveniente” delle punture di insetti: zanzare, ragnetti, vespe e altri piccoli “abitanti” dei prati o dei boschi possono recare non poco fastidio.

L’ideale sarebbe premunirsi con una lozione repellente (ne esistono anche a base di ingredienti solo naturali, come l’olio di neem, che ha come unico inconveniente l’odore un po’ forte), apposite pomate per le punture di insetti e stick all’ammoniaca.

Ma può succedere di dimenticare qualcosa, ed ecco che anche una cena in giardino può trasformarsi in una “tortura”. Vediamo dunque quali possono essere i rimedi di “emergenza” per le punture di insetto.

 

Punture di insetti: rimedi casalinghi

Ecco cosa possiamo fare, in mancanza di appositi prodotti, per lenire il prurito delle punture di insetto.

  1. Innanzitutto, il primo “rimedio” consiste... nel non grattarsi: è difficile, ma grattandoci faremmo espandere ancora di più le sostanze irritanti.

  2. Un altro ottimo rimedio casalingo contro le punture di insetti è il ghiaccio: il suo effetto vasocostrittore, rallentando la circolazione del sangue nel punto interessato, è anestetizzante contro il prurito.

  3. Molti consigliano di usare l’ammoniaca per le punture di insetti: tuttavia – a meno che non si usino prodotti appositi a base di ammoniaca (già diluiti) acquistati in farmacia – se proprio vogliamo ricorrere a questo rimedio ricordiamo di diluirla in acqua, altrimenti si rischiano serie ustioni.

  4. Un ottimo rimedio della nonna per le punture di insetti è la cipolla, che ha una potente azione antinfiammatoria e antisettica. Basterà tagliarne una a metà e lasciarla appoggiata sul pomfo.

  5. Anche una piccola quantità di dentifricio sulla puntura d’insetto rinfresca e dà sollievo.

  6. Infine, un batuffolo di cotone imbevuto di succo di limone (oppure una fetta di limone applicata direttamente sulla zona arrossata) rinfresca e calma il prurito.

 

 

 

Foto di Kateřina Fojtíková da Pixabay