Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Ricetta pane: come fare l'impasto perfetto

11-02-2019
cucina

Ricetta pane: come fare l'impasto perfetto

Preparare il pane in casa è davvero semplice, poiché gli ingredienti da utilizzare sono pochi. Oltre al vantaggio di averlo sempre a disposizione per un pranzo o una cena in compagnia, potete scegliere gli ingredienti di qualità che preferite e personalizzare il pane a seconda dei vostri gusti.

Non vedete l’ora di prepararlo con le vostre mani, ma non sapete quale ricetta per il pane poter seguire senza sbagliare alcun passaggio?

Di seguito, vi diamo alcuni suggerimenti su come preparare un impasto per il pane a regola d'arte e quali sono le migliori modalità di cottura.


Ricetta pane: gli ingredienti e la lievitazione

La classica ricetta per il pane si basa su una regola principale da seguire: realizzare l’impasto stemperando il lievito in acqua e poi unendolo alla farina fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo (e leggermente umido), che dovrà lievitare per circa due ore a temperatura ambiente e, infine, lavorato nuovamente prima della cottura al forno.

Per l’impasto base della pasta per il pane bianco vi occorrono soltanto 4 ingredienti:

  • 5 gr. lievito di birra
  • 500 gr. farina 00
  • 12 gr. di sale
  • 375 ml di acqua

Preparazione

Iniziate a stemperate in 100 ml di acqua il lievito e, trascorsi 5 minuti (il tempo necessario affinché si sciolga bene), mescolate la farina con il sale in una terrina, fate una fontana al centro e versateci il lievito sciolto nell'acqua.

Con un cucchiaio di legno mescolate un po’ di farina all'acqua fino a ottenere un impasto morbido e coprite la terrina con un canovaccio. Lasciate a riposo l’impasto per circa 20 minuti a temperatura ambiente, fino a quando non diventa schiumoso e aumenta leggermente di volume.

Versate ora 100 ml di acqua (deve essere a temperatura ambiente) al centro dell'impasto, poi unite la farina rimasta ai lati, aggiungete gradualmente altra acqua fino a ottenere un impasto umido e sodo.

Lavorate l'impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato per circa 10 minuti, fino a quando non diventerà liscio.

Ora mettete la pasta in una terrina, coprite con un canovaccio e lasciate lievitate fino a quando non raddoppia di volume (circa 1,5 - 2 ore). Trascorso questo tempo, sgonfiate l'impasto e lasciate lievitare per altri 10 minuti.


Ricetta pane: la cottura al forno

Se avete seguito con attenzione tutti i passaggi elencati nel paragrafo precedente, rispettando i tempi di lievitazione, non vi resta che cuocere il pane in forno a 220 gradi per circa 25-30 minuti, controllando la cottura di tanto in tanto.

Se volete che il vostro pane fatto in casa abbia una crosta croccante, inserite nel forno una teglia con acqua a temperatura ambiente durante la prima fase di cottura: il vapore in questo modo permetterà al pane di avere una crosta bella croccante.

Qualora il pane cuocesse solo fuori e non dentro, significa che l’impasto ottenuto era eccessivamente morbido o che la temperatura del forno era troppo alta. Se il pane si sbriciola, invece, significa che l’impasto era troppo duro e secco.

Per essere sicuri che il pane sia ben cotto, sfornatelo e con il pugno chiuso "bussate" sulla base. Se il suono è secco e profondo, significa che il pane è stato cotto alla perfezione.


Ricetta pane: altri tipi di lievito e impasti

Nella preparazione del pane, potete sostituire il lievito di birra con il lievito madre: l’unica differenza saranno i tempi di lievitazione riportati nel primo paragrafo.

Se invece desiderate realizzare un pane più rustico, vi basterà sostituire la farina bianca con quella integrale nella medesima quantità della ricetta base.


Ricetta pane: conservazione

Il pane preparato in casa si può conservare per circa 2-3 giorni in un sacchetto di carta. In alternativa, è possibile congelarlo per circa 30 giorni.

Per chi desidera cuocere il pane in un secondo momento, invece, si consiglia di congelare la pasta prima della seconda lievitazione.