Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Sudore addio… al naturale!

04-07-2020
bellezza e benessere

Il caldo estivo è arrivato e uno dei suoi più fastidiosi risultati è il sudore eccessivo che spesso ci accompagna. In realtà, sudare è una funzione buona e necessaria del nostro corpo, che in questo modo mantiene stabile la sua temperatura e smaltisce le tossine: infatti non sudiamo solo in estate, ma ogni volta che abbiamo caldo e anche quando siamo particolarmente stressati.

In particolare, esistono due tipi di sudore:

  • il sudore eccrino, prodotto dalle ghiandole sudoripare eccrine, che è incolore e inodore ed è costituito per il 98-99% da acqua;

  • il sudore apocrino, prodotto dalle ghiandole sudoripare apocrine, che invece è più grasso e presenta il caratteristico odore sgradevole dovuto a una decomposizione batterica.

 

Sudore: rimedi naturali

Proprio perché il sudore è una funzione naturale del nostro organismo, non è una buona idea tentare di “bloccarlo” magari con prodotti antitraspiranti. Anzi, se si usano prodotti che ostruiscono i pori, si rischia che poi il sudore – soprattutto in zone delicate come le ascelle – vada ad accumularsi in formazioni cistose sottocutanee.

Meglio affidarsi dunque a rimedi naturali per ridurre la sudorazione e soprattutto per togliere il cattivo odore di sudore.

Innanzitutto, il primo “rimedio” consiste nello scegliere indumenti ampi e non aderenti, possibilmente in fibre naturali come cotone e lino, che favoriscono la traspirazione della pelle.

E poi possiamo provare qualche “deodorante naturale”, non necessariamente da applicare sulla cute:

  • bicarbonato o argilla verde ventilata: il bicarbonato, si sa, è un perfetto assorbiodori in cucina e in casa. È perfetto per un pediluvio, oppure per lavare le ascelle. Al posto del bicarbonato possiamo usare nello stesso modo l’argilla verde, anzi, quest’ultima è più delicata e quindi più adatta se intendiamo spolverizzarla asciutta sulla pelle;

  • salvia: in questo caso, la lotta contro il sudore viene dall’interno. Bere infusi di salvia (bastano 5 foglie fresche fatte bollire per 20 minuti in acqua, lasciando poi raffreddare l’infuso prima di usarlo), infatti, aiuta a controllare la sudorazione. Niente vieta, peraltro, di usare l’infuso di salvia per lavare le ascelle;

  • allume di rocca o allume di potassio: l’allume di potassio è un sale che si trova sotto forma di polvere o di cristallo (lo potrete trovare in farmacia o parafarmacia) e ha la precisa funzione di neutralizzare i batteri responsabili del cattivo odore di sudore;

  • anche il succo di limone è un ottimo alleato contro il sudore, non solo perché con la sua funzione astringente restringe (anche se solo nel breve periodo) i pori, ma anche perché combatte i batteri che causano l’odore di sudore.

 

 

Foto di Ajale da Pixabay