Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Vederci chiaro: le lenti a contatto

27-06-2020
bellezza e benessere

Forse anche i maggiori irriducibili degli occhiali in questi ultimi mesi hanno fatto un “pensierino” di tentare il grande salto verso le lenti a contatto, se non altro per eliminare alla radice i fastidiosi problemi di appannamento degli occhiali con le mascherine protettive.

Eppure, anche senza mascherine, le lenti a contatto presentano in molti casi numerosi e indiscutibili vantaggi rispetto agli occhiali.

 

Lenti a contatto: tutti i vantaggi

Il principale vantaggio delle lenti a contatto è quello di fornire una correzione ottimale del difetto visivo (mentre, con gli occhiali, una parte della correzione si “perde” fra la lente e l’occhio) e, al tempo stesso, una visione nitida a tutto campo (importantissima, per esempio, quando si guida: con gli occhiali, invece, è difficile se non impossibile vedere bene “con la coda dell’occhio”).

Inoltre, le lenti a contatto non presentano problemi di appannamento, sono ideali per lo sport perché non si spostano anche con movimenti bruschi (ma è meglio non usarle durante il nuoto), consentono di indossare occhiali da sole senza problemi e, inoltre, non interferiscono con l’estetica del viso (soprattutto per chi è fortemente miope e dovrebbe portare lenti molto spesse).

 

Lenti a contatto: cosa c’è da sapere

Ma davvero tutti possono portare le lenti a contatto? Diciamo che oggigiorno esistono lenti a contatto per gran parte dei difetti della vista e per tutte le esigenze (lenti a contatto giornaliere, lenti mensili, ecc.). Tuttavia è buona norma sottoporsi a una visita oculistica prima di scegliere di intraprendere questa strada: l’oculista misurerà così con esattezza il difetto visivo da correggere e sarà in grado di individuare eventuali controindicazioni.

Il principale problema con le lenti a contatto riguarda per molte persone la secchezza dell’occhio (specialmente in estate, con l’aria condizionata, o in inverno con il riscaldamento) per cui è opportuno farsi consigliare dall’oculista o dall’ottico un buon collirio idratante, anche perché in generale le lenti a contatto rendono gli occhi più sensibili agli agenti atmosferici e alla polvere.

Chi sceglie di passare alle lenti a contatto, infine, deve mettere in conto una manutenzione quotidiana accurata, a meno che non si opti per le lenti giornaliere (che in nessun caso devono essere riutilizzate): dal lavarsi le mani prima di maneggiarle all’uso corretto della soluzione per lenti, sarà indispensabile acquisire tante piccole buone abitudini importanti per la salute dei nostri occhi. Ma lo straordinario vantaggio sarà la possibilità di… tornare a “vederci chiaro” come non mai!

 

 

Foto di Martin Slavoljubovski da Pixabay