Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Amsterdam: una città in fiore

07-08-2019
tempo libero

Amsterdam, capitale dei Paesi Bassi, è una delle città europee maggiormente gettonate tra i turisti di tutto il mondo. Capirne il motivo è piuttosto facile: la bellezza architettonica, le centinaia di luoghi da visitare ma anche le particolarità dei diversi quartieri e i paesaggi caratteristici la rendono, infatti, una meta molto ambita.

 

Tour culturale di Amsterdam

Gli appassionati di arte non resteranno di certo delusi: Amsterdam offre oltre cinquanta musei dedicati, ad esempio, alla pittura, al cinema e alla fotografia – che attraggono ogni anno milioni di visitatori. I musei più famosi di Amsterdam sono senza dubbio il Van Gogh Museum (che ospita una collezione permanente di 200 dipinti e 550 tra disegni e acquerelli dell’artista olandese, oltre a mostre e iniziative periodiche), il Rijksmuseum (il più grande del Paese, in cui trovare una completa panoramica dell’arte olandese: dal Medioevo ai capolavori del Secolo d’Oro) e lo Stedelijk Museum, dedicato all’arte moderna e contemporanea con opere che vanno da metà XIX secolo a oggi.

La città offre anche diverse mete imperdibili per chi vuole conoscere più a fondo la sua storia.

Particolarmente interessanti, a questo proposito, l’Anne Frank House – dov’è conservato il famoso diario scritto da Anna Frank – il Museo della Resistenza Olandese, in cui scoprire i protagonisti della seconda guerra mondiale, e l’Amsterdams Museum per approfondire le varie fasi di sviluppo cittadino.

 

Alla scoperta dei quartieri di Amsterdam

E dopo un pieno di cultura, perché non perdersi nella ridente atmosfera che si respira tra le vie dei quartieri di Amsterdam?

Centri commerciali, negozietti e mercatini aspettano gli appassionati di shopping mentre numerosi parchi accolgono i turisti per lunghe e rigeneranti passeggiate in mezzo al verde. Annoiarsi ad Amsterdam, del resto, è praticamente impossibile: chi è alla ricerca di divertimento resterà piacevolmente colpito dagli innumerevoli eventi organizzati nonché dagli originali spettacoli degli artisti di strada. Teatri, cinema, discoteche e pub con musica dal vivo sono pronti ad animare la vita notturna!

 

La cucina tipica di Amsterdam

Se, durante tutte queste attività doveste provare un po’ di fame (cosa assolutamente plausibile!),

sappiate che c’è solo l’imbarazzo della scelta. Dalle tradizionali caffetterie per uno snack veloce, dove lasciarsi inebriare dall’aroma del caffè macinato, ai ristoranti di cucina tipica: nessun palato resterà insoddisfatto. Particolarmente ricca, in particolare, l’offerta culinaria multiculturale (è estremamente facile, ad esempio, imbattersi in ristoranti di cucina indonesiana o spagnola) ma non si può lasciare la città senza aver provato qualche piatto popolare olandese: perché non lasciarsi tentare, allora, da una deliziosa zuppa di piselli o dalle crêpes (dolci e salate)? Prelibatezze tipiche della gastronomia olandese, inoltre, le patatine fritte tagliate grosse, le crocchette e, ovviamente, il formaggio, da gustare a ogni ora del giorno.

 

Un’icona di Amsterdam: i mulini a vento

Trascorrere del tempo ad Amsterdam significa anche avere la possibilità di imbattersi nei giganti contro cui Don Chisciotte ha cercato invano di combattere. Di cosa stiamo parlando? Dei famosi mulini a vento, naturalmente! Vere e proprie icone olandesi, nel cuore della capitale ce ne sono ben otto di cui solo uno aperto al pubblico: si tratta del Molen van Sloten (in funzione dal 1847), che oggi viene spesso scelto come location per matrimoni.

Così come gli altri mulini, anche questo – durante la giornata nazionale dei mulini a vento – viene decorato con fiori colorati, immagini di angeli e, in qualche caso, la bandiera olandese.

 

Visitare Amsterdam in bicicletta

Quando si visita Amsterdam per la prima volta si rimane stupiti soprattutto dall’elevato numero di biciclette che girano per la città. Parliamo, infatti, di centinaia di migliaia di bici che corrono per le strade e sui ponticelli che attraversano i canali, sfrecciando sulle numerose piste ciclabili a disposizione degli amanti delle due ruote. Per i turisti che volessero mischiarsi in questo “traffico” cittadino, trovare una bicicletta è molto semplice: esistono, infatti, diversi negozi che permettono di noleggiare una bicicletta per qualche ora o addirittura giorni.

 

Un’esplosione di colori

Amsterdam è famosa anche per i suoi fiori, primi fra tutti i tulipani, ai quali la città ha dedicato uno splendido museo nel quartiere Jordaan. Da non lasciarsi sfuggire neanche il suggestivo Bloemenmarkt, il mercato dei fiori galleggiante, dove – in qualsiasi periodo dell’anno – è possibile acquistare le proprie specie preferite (da quelle tradizionali a quelle esotiche) presso delle bancarelle che fluttuano sulle acque del canale di Singel, ricordando i tempi in cui i fiori giungevano in città a bordo delle chiatte.

 

 

 

 

Foto di djedj da Pixabay