Da oltre 60 anni protagonisti della distribuzione italiana

La storia di Grupo VéGé, dall’olandese Verkoop Gemeenshap (Vendere Insieme), inizia in una cittadina dei Paesi Bassi chaimata Breda, quando nel 1925, il visionario imprenditore Theo Albada Jeigersma decide di aprire il primo negozio dedicato a prodotti grocery. L’esperienza italiana di Gruppo VéGé nasce il 20 maggio del 1959

1959

Gruppo VéGé nasce come Unione Volontaria e prima organizzazione italiana a utilizzare una forma di associazionismo basato sull’integrazione tra ingrosso e dettaglio. La formula innovativa proposta dal Gruppo rafforza fin da subito la connotazione dei punti vendita al dettaglio associati, riunendoli sotto una comune insegna, sviluppando così una politica di Gruppo rivoluzionaria.

1979

Nel 1979, all’interno del Gruppo VéGé, viene costituita la divisione Cash & Carry che in breve dà vita alla più estesa catena Cash & Carry sul territorio nazionale con l’insegna Pantamarket. Dalla costituzione di quest’ultima, il Consorzio VéGé non si identifica più solo con l’Unione Volontaria, ma svolge la sua funzione distributiva con due diverse strutture: il Centro di Distribuzione e il Cash & Carry. Sempre in questi anni il Gruppo VéGé fonda il marchio SIDIS (acronimo di sistema discount), format nato in risposta alla situazione economica e all’atteggiamento degli italiani nei confronti dei consumi.

1987

Negli anni '80 il Gruppo VéGé è un attore determinante nel processo di abbassamento del costo della vita, nonché di quello di modernizzazione della rete distributiva italiana. Il Gruppo VéGé, infatti, ha sempre promosso innovazione e progresso, per migliorare le condizioni di vita dei consumatori italiani. Infatti, il Gruppo VéGé è uno dei primi gruppi ad aderire al Piano triennale nazionale per l'intermediazione commerciale.

1996

Il Gruppo VéGé e il Gruppo Selex danno vita a Euromadis (European marketing distribution). Euromadis rappresenta la vera e propria centrale associativa che unisce i due gruppi che risultano partner con una quota paritetica del 50%. Il nuovo gruppo si colloca al secondo posto della distribuzione italiana con 59 imprese associate, 3.117 punti di vendita e una quota di mercato pari a 12,2%, dietro solo a Coop Italia (13,2%). Fonte Nielsen luglio 1996.

1999

L'anno 1999 segna la conclusione del progetto Euromadis (European Marketing Distribution) e la separazione dei due gruppi partner, Gruppo VéGé e Gruppo Selex. A seguito della conclusione del progetto nasce Interdis, erede di VéGé che prosegue un percorso di innovazione incentrato sempre sul consumatore.

2012

Nel 2012 Interdis amplia i suoi orizzonti e costituisce un'alleanza di carattere commerciale con PamPanorama, una delle aziende più competitive nel settore della grande distribuzione italiana per solidità finanziaria, capacità innovativa e intraprendenza commerciale.

2014

Interdis, ad inizio 2014, riunisce 21 imprese fortemente radicate sul territorio e l'insegna nazionale utilizzata dal Gruppo nel canale supermercato è Sidis, a cui si aggiungono insegne regionali quali Dimeglio, Etè, Isa e Migross. Nei primi mesi del 2014 Interdis cambia nuovamente nome, per percorrere ancora una volta una strada di successo valorizzando fortemente le proprie radici: Gruppo VéGé torna al centro della scena.

2018

Il Gruppo sigla l’accordo per entrare a far parte del Comitato Acquisti Centralizzati Internazionali di Grupo IFA, leader nel settore della distribuzione di prodotti alimentari e di largo consumo in Spagna. In questo modo il Gruppo si espande in sud Europa e ritorna a essere internazionale. Sempre nel corso di questo anno, dall’alleanza tra Carrefour Italia, Gruppo VéGé e Gruppo Pam nasce la nuova centrale d’acquisto AICUBE.

Oggi

Dopo aver percorso una strada di successo valorizzando le proprie radici, con la creazione di una GDO innovativa, oggi il Gruppo risulta essere il quarto distributore nazionale con una quota di 9,28% contemplando anche le vendite AFH (fonte: elaborazione interna dei dati GNLC e GNCC Nielsen).