Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Animali domestici e freddo: consigli utili

30-11-2019
animali domestici

Arrivano il freddo e le piogge, e anche i nostri animali domestici hanno bisogno di qualche attenzione in più, soprattutto se cuccioli o anziani, per non rischiare qualche “malanno di stagione”. Vediamo dunque tutti i consigli per proteggere gli animali dal freddo.

 

Cani e freddo: come proteggerli

La necessità dei bisogni fisiologici ci obbliga a portare fuori il cane anche quando fa freddo o piove. Come proteggere i cani dal freddo durante le passeggiate quotidiane? È davvero necessario il cappottino?

Precisiamo innanzitutto che non esiste una regola valida per tutti. Un cane di grossa taglia, a pelo lungo, magari di una razza selezionata per vivere prevalentemente all’aperto (come i cani da pastore) non avrà bisogno di grandi protezioni dal freddo quando viene portato fuori. Anche se piove un po’, è probabile che con una breve passeggiata la pioggia non arrivi nemmeno a bagnare la pelle. Basterà asciugarlo, al ritorno, con un buon asciugamano in microfibra assorbente.

Se il cane ha la cuccia in giardino, questa dovrà essere collocata in una zona riparata, sollevata da terra e a sua volta protetta da una tettoia, con eventualmente una “tenda” a proteggere l’apertura, che non dovrà comunque mai essere rivolta a nord. Esistono oggi in commercio tanti modelli di cucce per cani da esterno, anche trattate con materiali idrorepellenti.

Se invece abbiamo un cagnolino di piccola o media taglia, o comunque un cane a pelo corto, il discorso cambia e in questo caso sarà necessario, se non indispensabile, procurarci un cappottino per cani. L’ideale è avere una mantella impermeabile per quando piove, e un semplice “golfino” che protegga dal freddo. In commercio esistono cappotti per cani di tutti i modelli e materiali: si tratta solo di trovare un cappottino della taglia giusta e che sia ben accettato dall’animale (diversi cani, per esempio, non tollerano i laccetti sotto la coda, o altri tipi di elastici).

In ogni caso, un cane piccolo, anziano oppure cucciolo dovrà essere asciugato accuratamente al ritorno dalla passeggiata quando piove, con un asciugamano in microfibra. Possibilmente usiamo anche un asciugacapelli o, se il cane ha paura, mettiamolo vicino a una stufa alogena (il suo tepore è apprezzato da tutti gli animali!).

 

Gatti e freddo: come proteggerli

Proteggere i gatti dal freddo è già più facile, innanzitutto perché, rispetto ai cani, i gatti hanno una migliore regolazione della temperatura corporea. I gatti che vivono solo in appartamento, inoltre, non sono soggetti a grandi sbalzi di temperatura, anche se apprezzeranno comunque gli angoli più caldi della casa: non facciamogli mai mancare qualche plaid in pile, e magari un piccolo termoforo per animali (preferibile rispetto alle cucce posizionate vicino al termosifone, perché quest’ultimo secca l’aria e può causare problemi alle vie aeree).

Se il gatto vive anche, o prevalentemente, in giardino, dovrà avere a disposizione una cuccia calda e asciutta in un angolo riparato: non importa che sia molto grande, anzi, più piccolo è lo spazio, minore è la dispersione di calore per l’animale.

 

Piccoli animali: come proteggerli dal freddo

Per i piccoli animali che stanno nelle gabbiette, come uccellini, criceti, conigli, e via dicendo, la protezione dal freddo è un argomento ancora più delicato, perché questi animali non possono semplicemente spostarsi in un’altra stanza della casa se sentono freddo. Ecco quindi 5 regole per gli animali in gabbia d’inverno:

  1. se apriamo le finestre per cambiare aria, spostiamo la gabbietta dalla stanza;

  2. mettiamo sempre a disposizione un piccolo nido o casetta in cui possano ripararsi;

  3. mai coprire interamente la gabbia con una coperta, perché questo altera il bioritmo con gravi conseguenze per l’animale;

  4. benché i raggi del sole in inverno siano piacevoli, nelle belle giornate evitiamo di posizionare la gabbia interamente al sole, sebbene in casa. L’ideale sarebbe che il sole raggiunga solo un angolo della gabbia;

  5. teniamo la gabbietta in una stanza riscaldata, ma non in prossimità del termosifone.

 

 

 

Foto di Ebowalker da Pixabay