Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Autunno a New York

09-10-2019
tempo libero

Tra le mete turistiche maggiormente apprezzate a livello mondiale, l’autunno è una delle stagioni migliori per visitare New York, alla scoperta di luoghi, attrazioni e monumenti, in un vero e proprio clima cosmopolita.

 

Città più popolosa degli Usa, New York è anche uno dei principali centri finanziari e culturali dell’intero continente americano. Organizzare un viaggio a New York è un’esperienza unica: prepariamoci a scoprire una realtà cosmopolita che in questa stagione si riempie di colore, grazie alle tonalità pastello di cui si “vestono” gli alberi dei vasti parchi newyorkesi.

 

Visitare i cinque distretti di New York

La “Grande Mela” (questo il famoso soprannome di New York) è divisa in cinque distretti (“boroughs”).

Chi non conosce, ad esempio, Manhattan? Celebre per fare spesso da sfondo alle appassionanti storie raccontate in film e libri, si distingue per la moltitudine di attività che offre: qui sono concentrati quasi tutti i luoghi più importanti di New York, da Central Park a Times Square, da Broadway a Wall Street (per citarne alcuni).

A nord di Manhattan si trova invece il Bronx: da visitare, il Bronx Zoo con i suoi oltre 4.000 animali nonché lo stadio dei New York Yankees.

Brooklyn, il distretto più popoloso, è famoso per l’omonimo ponte ma anche per i suoi ristoranti e negozi di antiquariato.

Chi ama conoscere culture diverse dovrebbe passeggiare tra le vie del Queens, il quartiere più multietnico di New York.

Staten Island, infine, è il distretto ideale per gli appassionati dell’aria aperta, con i suoi oltre 170 parchi.

 

Le bellezze newyorkesi

Durante un soggiorno a New York non c’è il tempo per annoiarsi: i posti in cui andare sono tanti, bisogna solo armarsi di entusiasmo e voglia di camminare!

Da buoni turisti non si può saltare una visita all’Empire State Building, che dall’anno del suo completamento (1931) è stato per lungo tempo il grattacielo più alto di New York (con ben 102 piani). Oggi questo titolo spetta al nuovo One World Trade Center o Freedom Tower, completato nel 2013.

Divertimento e iperattività caratterizzano invece Times Square – la piazza sempre illuminata a giorno da schermi animati, cartelloni pubblicitari e insegne di negozi – dove poter fare shopping, fotografare le star di cera del museo Madame Tussauds o cenare in ristoranti rinomati.

È qui che si trova Broadway, la sede degli storici teatri con i loro spettacoli per un pubblico di tutte le età.

 

I luoghi simbolo di New York

I luoghi per eccellenza di New York, però, sono due: la Statua della Libertà e Central Park. La prima, che svetta all’entrata del porto del fiume Hudson, sembra dare il benvenuto a tutti coloro che arrivano negli Stati Uniti. Realizzata da due architetti francesi, “Lady Liberty” simboleggia l’indipendenza americana e fu regalata agli Usan dalla Francia in occasione del centenario di questa ricorrenza.

Dopo aver passato intere giornate a scoprire la storia della metropoli, è d’obbligo concedersi una pausa tra il verde di Central Park, una vera e propria oasi verde tra i grattacieli di Manhattan dove poter passeggiare, correre, pattinare o andare in bici tra i viali alberati che ospitano laghi artificiali, parchi giochi per bambini e vasti prati.

 

 

 

 

Foto di David Mark da Pixabay