Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Budini, creme e…

17-05-2019
cucina

A chi non piace lasciarsi coccolare dalla dolce morbidezza di un budino?

Il budino fa parte della “famiglia” dei dolci al cucchiaio, da gustare freddi, tutti uniti dalla caratteristica di essere costituiti da una parte liquida (solitamente latte) e da un “legante”, ossia un ingrediente addensante (farina, maizena, colla di pesce, ecc.). Completano la ricetta del budino, ovviamente, lo zucchero e i più svariati ingredienti che danno il gusto particolare a ciascun tipo di budino: dal cioccolato, ai liquori, al caffè.

La ricetta del budino è poi alla base di tante varianti di dolce al cucchiaio, come il crème caramel (che prevede l’utilizzo di uova come legante al posto di farina o maizena), o la bavarese (che ha come base e legante la crema inglese, composta da latte, zucchero e colla di pesce).

Affini al budino sono anche le creme in tazza, come la crema pasticcera (preparata con latte, uova, zucchero e farina) che può essere usata per farcire torte (per esempio, la famosa torta della nonna) o bigné, ma anche come dessert a sé stante, accompagnata magari da frutti di bosco o biscotti secchi. Una variante di crema in tazza molto apprezzata è la crema catalana: differisce dalla crema pasticcera per il fatto di avere una copertura di zucchero caramellato versata ancora calda sulla crema, al momento di servire.

 

Il budino alla siciliana: la ricetta del biancomangiare

Il biancomangiare è un dolce tipico siciliano, di origine araba, che esiste in due varianti principali: quella che prevede l’utilizzo di latte vaccino e quella a base di latte di mandorle (il che lo rende anche un perfetto e buonissimo dessert vegano!). È un ottimo dessert da preparare velocemente.

Ingredienti (per 4 persone): 500 ml di latte vaccino (o latte di mandorle), 100 g di zucchero, 50 g di maizena, la scorza grattugiata di un limone non trattato, estratto di vaniglia, granella di mandorle (o mandorle a scaglie), cannella in polvere.

Per preparare il biancomangiare, scaldate innanzitutto a fuoco basso il latte in un pentolino (lasciandone da parte un bicchiere) insieme allo zucchero, alla buccia di limone grattugiata e all’estratto di vaniglia. Mentre il composto si scalda, mescolate in una scodella il latte lasciato da parte con la maizena, e aggiungetelo a filo nel pentolino. Continuate a mescolare sempre, a fuoco basso, per circa 15 minuti finché il composto non si addensa. Quindi versatelo in stampi da budino, lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi mettete in frigorifero per un paio d’ore. Al momento di servire, capovolgete gli stampi su piattini da dessert e cospargete con granella di mandorle e una spolverata di cannella.

 

 

 

 

 

 

Foto di RitaE da Pixabay