Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Decorare la tavola a Pasqua

10-04-2019
casa e giardino

Uova decorate, centrotavola colorati ma anche addobbi floreali e segnaposto originali: così come il Natale, anche le festività pasquali rappresentano un’ottima occasione per liberare il proprio estro creativo e decorare la tavola in modo fantasioso e originale. Una simpatica idea, per esempio, può essere quella di rallegrare l’atmosfera utilizzando una tovaglia bianca di lino con al centro un runner colorato oppure una tovaglia a motivi floreali, alla quale abbinare tovaglioli, posate e bicchieri dai colori pastello: primi fra tutti il rosa, il verde, il giallo e l’arancione, che sono i colori pasquali e primaverili per eccellenza.

 

Centrotavola di Pasqua fai da te

Di grande effetto, inoltre, il centrotavola che può trasformarsi in un elegante vaso da riempire con tanti fiori profumati: basta, infatti, procurarsi un piccolo cesto di vimini e inserire sulla classica spugna bagnata usata dai fioristi un mazzo colorato di rose,tulipani, viole e margherite per ottenere un grande risultato. Gli amanti del fai da te possono cimentarsi, inoltre, nella creazione di uno scenografico centrotavola a forma di nido, intrecciando dei ramoscelli intorno a una base cilindrica da vivacizzare poi con fiori di campo, coniglietti di stoffa o uova.

 

Segnaposto pasquali fai da te

Il giorno di Pasqua dev’essere gioioso e divertente: perché, dunque, non abbellire la tavola anche con alcuni spiritosi segnaposti fatti a mano? Ce ne sono davvero di tutti i tipi e sono facili da realizzare: dalle uova sode dipinte a mano agli ovetti di cioccolato, dai fiori avvolti nella carta colorata ai cestini variopinti su cui scrivere il nome di ogni invitato. Un vero e proprio tocco di classe, insomma, per accogliere i propri ospiti con una nota di allegria e lasciare loro un piccolo pensiero, in ricordo di una splendida e serena giornata.

 

L’albero… di Pasqua

Se tutte queste decorazioni non fossero sufficienti, in mezzo a coniglietti di cioccolato, fiori di campo e pulcini di stoffa, si può optare anche per l’albero di Pasqua, che non ha nulla da invidiare al più famoso abete natalizio. Proveniente dalla tradizione scandinava, l’albero pasquale si crea con un mazzetto di rami di pesco, nocciolo, mandorlo o ulivo sistemati all’interno di un vaso, sui quali appendere i più svariati decori: farfalle, uccellini, uova ma anche nastri colorati, fiorellini e piccoli nidi in legno.

 

 

 

 

Foto di Iva Balk da Pixabay