Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Fresco, leggero, colorato: il frappè è la bevanda dell’estate

21-08-2019
cucina

È un piacere unico quello che ti dà il frappè, come quelli freschi e allegri che provavi da bambino all’ora di merenda d’estate. Perché questa bevanda viene normalmente servita quando fa caldo, ma nulla ci impedisce di godercela anche d’inverno, sia al bar sia preparata in casa.

Per fare il frappè, basta avere a disposizione un frullatore, della frutta fresca o dello sciroppo, latte, panna o gelato, zucchero e cubetti di ghiaccio. Se si desidera fare attenzione alle calorie, sarà sufficiente eliminare lo zucchero e usare invece del latte intero quello parzialmente scremato. Infinite sono le varianti del frappè: ognuno ci mette l’ingrediente preferito seguendo il proprio gusto e la propria fantasia. I più conosciuti sono i frappè alla frutta, classici quelli alla fragola, alla banana, alla pesca, al kiwi, al melone. Un’accortezza se ci piace al lampone: è meglio usare lo sciroppo in alternativa al frutto, rischieremmo altrimenti di ritrovarci tutti i semini in bocca.

Grande successo riscuote il frappè al cioccolato, che ha una procedura particolare. Si fanno addensare sul fuoco del buon cacao amaro, dello zucchero e del latte; soltanto dopo, una volta raffreddato il tutto, si aggiungeranno panna e ghiaccio trito.

È una bevanda analcolica, tuttavia esistono versioni molto apprezzate che prevedono l’apporto di un buon brandy.

 

Frappè light: dipende dagli ingredienti!

Il frappè può essere leggero o meno a seconda degli ingredienti che vogliamo usare, ma ne esiste uno che in fatto di calorie supera tutti: è il frappè allo zabaione che prevede oltre al rosso d’uovo, del marsala e pure un goccio di rum.

Vogliamo una consistenza ancora più densa, cremosa? Sostituiamo il ghiaccio con il latte direttamente ghiacciato in cubetti, meglio ancora con freschissima ricotta o del gelato. Più leggero, ma altrettanto buono se utilizziamo lo yogurt e una minima quantità di zucchero.

 

Come servire il frappè?

Rigorosamente in bicchieri alti, magari con una cannuccia e una spruzzata di panna. Una forma di frappè molto amata è il caffè-frappè greco, una sorta di bevanda nazionale completamente diversa dai frappè che conosciamo noi, ma che potrebbe aver dato l’input a tutti quelli che ora beviamo. In cosa consiste il frappè greco? Qualche cucchiaio di caffè in polvere, zucchero, latte, ghiaccio e acqua: il risultato sarà una bevanda dalla schiuma morbida e cremosa.

E allora regaliamoci ogni tanto un ricco frappé, bello denso, colorato, che sa di sole, di vacanze, un piacere per il palato e per gli occhi, anche un’idea per una pausa pranzo diversa.

 

 

 

 

Foto di rawpixel da Pixabay