Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Il prezzemolo in cucina… e non solo

03-06-2019
cucina

Gli usi del prezzemolo in cucina sono così numerosi che “essere come il prezzemolo” è diventato sinonimo di “trovarsi dappertutto”.

In effetti questa erba aromatica, facilissima da coltivare anche in vaso (anzi, se lo lascerete andare in fiore, potrete voi stessi ricavare facilmente i semi per la stagione successiva!), è una delle più usate in cucina. Il prezzemolo risulta particolarmente adatto per insaporire piatti di pesce, pasta al sugo, funghi…

Ma come fare se il prezzemolo dà un gusto amaro alla pietanza? Questo dipende dal fatto che probabilmente lo abbiamo aggiunto troppo presto, e la cottura ha liberato gli oli essenziali responsabili del gusto amarognolo. Ricordiamoci quindi di aggiungere il prezzemolo fresco solo all’ultimo momento; inoltre (ma questo vale per tutte le erbe aromatiche e non solo per il prezzemolo) per mantenere intatti gli aromi il prezzemolo dovrebbe essere tritato con tagliere e mezzaluna, invece che nel mixer.

Ma il prezzemolo non serve soltanto a dare gusto e profumo alle pietanze. Possiamo usare il prezzemolo contro le punture di insetto, per esempio, strofinando un po’ di foglie sulla parte colpita, fino a che non rilasciano la loro linfa.

Un pediluvio con bicarbonato, sale e prezzemolo sarà invece utile contro… il cattivo odore dei piedi! Basterà mescolare in un catino di acqua calda due cucchiai di bicarbonato, due cucchiai di sale e una manciata di prezzemolo precedentemente fatto bollire per 15 minuti e poi strizzato.

 

La ricetta: salsina piccante con zenzero e prezzemolo

Ingredienti di base: 100 g di scalogno, un cucchiaino di zenzero tritato, mezzo cucchiaino di prezzemolo fresco tritato, un cucchiaio di aceto balsamico, un peperoncino di medio-bassa piccantezza, olio extravergine d’oliva.

Fate appassire lo scalogno in olio extravergine d’oliva, a fuoco basso, coprendo con il coperchio. Frullate nel mixer lo scalogno, lo zenzero, il peperoncino tritato, aggiungendo a metà della procedura l’aceto balsamico. Al termine, aggiungete il prezzemolo fresco tritato.

Questa salsina può essere preparata in quantità maggiore a seconda dell’uso che se ne vuole fare: è ottima spalmata su crostini di pane abbrustolito (con guarnizione di olive nere grossolanamente tritate), oppure può accompagnare egregiamente il fritto. Anche il peperoncino può essere scelto più o meno piccante, a seconda dei gusti.

 

 

 

 

 

Foto di nile da Pixabay