Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

L’incanto di Parigi

13-11-2019
tempo libero

È senza dubbio una delle mete turistiche più gettonate in tutto il mondo, ispirazione per molti artisti di epoche diverse, considerata all’unanimità la città dell’amore: Parigi continua a stupire milioni di turisti desiderosi di scoprire le sue bellezze, incantandoli con quell’atmosfera magica che da sempre la contraddistingue e che è ancor più accentuata dalle brume autunnali.

 

Cosa vedere a Parigi

La “Ville Lumière” (Città delle luci) offre, infatti, numerosi scorci indimenticabili: costruzioni straordinarie, monumenti e musei, ponti che attraversano la Senna, viali e giardini rapiscono la vista anche da lontano in un mix architettonico unico e suggestivo. Visitare Parigi in pochi giorni è piuttosto difficile (basti pensare che essa è suddivisa in ben 20 quartieri, detti “arrondissement”, ognuno con le proprie peculiarità e attrazioni turistiche), ma ci sono dei luoghi davvero imperdibili.

 

Le principali attrazioni di Parigi

Il monumento simbolo di Parigi è la Tour Eiffel, costruita in occasione dell’Esposizione Universale del 1889. Si può visitare la Torre Eiffel a piedi (solo se siete abbastanza allenati per salire i suoi 1.665 scalini! Del resto, è alta oltre 300 metri) o in ascensore; la Torre Eiffel ospita tra i vari piani negozi di souvenir, un ristorante, spazi espositori e un ufficio postale. Per i più romantici è imperdibile l’appuntamento che si ripete all’inizio di ogni ora dal tramonto fino a notte fonda, quando migliaia di luci illuminano la “Dame de fer” lasciando tutti estasiati con il naso all’insù.

Il nostro viaggio a Parigi non può escludere una visita all’Arc de Triomphe, fatto costruire da Napoleone nel 1809 per celebrare le vittorie francesi, né una passeggiata agli Champs Elysées, la strada più famosa (e frequentata) del centro in cui si susseguono caffetterie, ristoranti e negozi di alta moda.

 

Mete d’arte a Parigi

L’altro cuore di Parigi, dopo la Torre Eiffel, è purtroppo un cuore ferito: l’incendio del 15-15 aprile 2019 ha completamente distrutto il tetto della cattedrale di Nôtre Dame, e fatto crollare parzialmente la volta nell’area della navata centrale. Oggi dunque, e verosimilmente per molti anni ancora, questo splendido esempio di arte gotica – reso celebre dal romanzo di Victor Hugo – rimane inagibile all’interno e se ne possono ammirare solo le architetture esterne: la maestosa facciata principale, con i tre portali e le due torri campanarie miracolosamente scampati al crollo, e tutte le sculture che ne decorano muri e facciate. Chi non conosce gli spaventosi mostri mitologici (le “chimere”) affiancati dai gargouilles, le grottesche figure che sovrastano l’edificio?

Centro culturale dinamico e in continuo fermento, Parigi è la meta ideale per gli amanti dell’arte: musei ed esposizioni temporanee accompagnano ogni giorno i visitatori alla scoperta di capolavori senza tempo. Il Louvre è il museo principale di Parigi, con le sue numerose sale e sezioni in cui trascorrere lunghe ore ad ammirare quasi 400.000 opere di grandi artisti. Dall’arte orientale a quella greca, dalle sculture medievali ai dipinti di arte moderna e contemporanea: il museo del Louvre racchiude il meglio di ogni epoca, dedicando ampio spazio anche ai maestri italiani. Giotto, Botticelli, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Mantegna e Parmigianino sono solo alcuni dei nomi presenti fino ad arrivare all’enigmatica Gioconda di Leonardo.

 

Tempo libero a Parigi

Se tra tutti i luoghi da vedere dovesse rimanere qualche ora libera, potreste dedicarvi a un’attività divertente e spensierata: una passeggiata tra le bancarelle dei mercatini che si susseguono tra le vie parigine.

È qui che si respira la vera quotidianità cittadina perdendosi tra mille occasioni: articoli vintage e di antiquariato nonché oggetti usati o vestiti e accessori all’ultima moda. Imperdibile, ad esempio, il mercatino delle pulci di Saint-Ouen che, ogni fine settimana, accoglie i visitatori con oltre 2.000 commercianti.

Il “tour” può essere anche una golosa occasione per degustare le prelibatezze francesi: fragranti baguettes, formaggi cremosi e cioccolate calde sono pronti per offrire a tutti una pausa deliziosa dallo shopping.

 

Sulle rive della Senna a Parigi

Se parliamo di Parigi il pensiero vola subito anche alla Senna, il fiume che costeggia le vie e i monumenti della capitale francese, da poter ammirare nel corso di piacevoli escursioni in battello. Le rive della Senna sono sempre affollate: c’è chi ne approfitta per fare sport, per prendere il sole in estate (esistono, infatti, delle piccole spiagge artificiali con sabbia, palme e sdraio!) o per rilassarsi passeggiando sugli oltre 30 ponti che attraversano le acque del fiume. Una vera e propria attrazione, dunque, in cui trovare ristoranti galleggianti, locali notturni e originali case-imbarcazioni.

 

Parigi: cucina da provare

Andare a Parigi è un’esperienza unica per il palato: la cucina francese, infatti, è tra le più apprezzate e raffinate a livello mondiale. Ristoranti, caffetterie, “boulangerie”, “crêperie” e bistrot riempiono le strade della città con i loro profumi invitanti. Preparatevi a gustare prelibati antipasti (a base di mousse di carne, frutti di mare, insalata o paté, ad esempio), seguiti dal piatto principale (di carne o pesce, serviti con un contorno di pasta o patate). Per concludere, il dessert: che si ordini un dolce classico, farcito con crema chantilly, o del formaggio, la scelta non lascerà di certo delusi.

 

 

 

 

Foto di Pete Linforth da Pixabay