Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Mille e una insalata

03-06-2020
cucina

L’orto tra la primavera e l’estate ci offre radici, tuberi, frutti e foglie, una ricchezza inesauribile e preziosa per la nostra tavola. Questi tesori preziosi spesso vengono un po’ snobbati nelle preparazioni, e invece tale generosità di ortaggi può trasformare con pochi accorgimenti una semplice insalata in un piatto completo. Mille deliziose combinazioni tra primizie e insalate miste possono abbinare sapientemente sapori, colori e condimenti.

 

Verdure: saporite e ricche di vitamine

Ormai le verdure non se ne stanno più relegate in secondo piano tra le ricette di cucina; anzi, oltre a vegetariani e vegani, sempre più persone decidono di mangiare meno carne e più insalata. Il mercato offre ortaggi di tutte le varietà, dalle più comuni alle più esotiche che accostate a tonno, crostacei e formaggio favoriscono un’alimentazione equilibrata. Le basi sono lattuga, scarola, romana, radicchio trevigiano, indivia e loro, le insalatine dalle foglie saporite e tenere, mix perfetto tra dolce e amaro. Croccanti, ricche di vitamine e di minerali sono un contorno gustoso e leggero autentica espressione di freschezza, inoltre le foglie d’insalata sono preziose per l’organismo, dietetiche e benefiche per il sangue.

Idee creative per le insalate? Proviamo a unire dei cipollotti freschi a un’insalata verde e rossa condita con una vinaigrette di olio e aceto bianco. Oppure, perché non usare i fiori? Molti petali sono edibili: primule, rose, violette, fiori di campo arricchiscono una misticanza che si completa con una salsa a base di yogurt, olio e menta. O ancora gli spinaci novelli abbinati a songino e lollo e insaporiti con olio, aceto rosso e senape diventano irresistibili.

Nell’era del subito pronto, molte aziende si sono specializzate nell’insalata già lavata e confezionata e nei condimenti sprint, quindi sugli scaffali sono facili da reperire accattivanti combinazioni di lattughe miste, sfiziose miscele di indivia riccia, lattughino radicchio e lollo rossa che se condite con il macinino aromatico che racchiude aglio, sale, pepe, peperone verde e rosso da macinare direttamente sul composto, danno una sferzata di gusto notevole; oppure, per chi lo preferisce, si può arricchire l’insalata con un mix profumato di erbe aromatiche a base di maggiorana, erba cipollina, origano e basilico.

Ma le insalate non sono solo di foglie! Possono diventare più morbide con l’aggiunta di uova sode, mais, pane carasau, pomodori, pinoli e filetti di acciuga. E non dimentichiamoci dei cetrioli, della cipolla bianca e perché no, si possono usare anche i fagioli.

E l’insalata con la carne? Certo che si può! Uno degli abbinamenti più classici è quello tra insalata e petto di pollo lesso o alla griglia, tagliato a listarelle, ma avete mai provato ad aggiungere il roastbeef? Unito a carote, insalatine miste, zucchine novelle, sedano, ravanelli e peperoni è la base perfetta per un piatto unico. Provare per credere.

 

La ricetta: insalata di pomodori ripieni

Tempo di preparazione: 20 minuti

Difficoltà *

Costo *

 

Ingredienti (per 4 persone): 1 cucchiaio di aceto balsamico, olio di oliva, 1 peperoncino piccante, 8 pomodori, 140 g di provolone dolce, sale, 1 rametto di timo, 4 zucchine.

 

Lavate e asciugate i pomodori, tagliate la calotta superiore, svuotateli dai semi e salateli leggermente.

Se necessario, capovolgeteli su una gratella per circa un’ora in modo che perdano l’acqua di vegetazione.

Farciteli con il provolone dolce a cubetti mescolato con le zucchine crude tagliate a tocchetti, 1 peperoncino piccante ridotto a rondelle e le foglie di un rametto di timo.

Conditeli con 4 cucchiai d’olio emulsionati con una presa di sale e un cucchiaio di aceto balsamico.

 

 

Foto di silviarita da Pixabay