Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Relax all’uncinetto: gli amigurumi

19-07-2019
tempo libero

Sotto l’ombrellone in spiaggia, o al fresco su un prato di montagna, le vacanze sono il momento ideale per scoprire nuovi hobby rilassanti. Perché dunque non provare quest’anno con l’uncinetto? Se pensate che sia troppo démodé, provate a digitare su un motore di ricerca Internet la parola “amigurumi”: scoprirete un mondo fatto di coloratissimi pupazzetti, frutti, giocattoli realizzati all’uncinetto come veri capolavori.

In giapponese, “amigurumi” significa letteralmente “giocattoli lavorati all’uncinetto”: si tratta di creare all’uncinetto piccoli animaletti, decorazioni floreali e tutto quanto la fantasia ci suggerisce.

Troppo difficile? Per fortuna esistono, sempre sul web, numerosissimi siti e blog sugli amigurumi, con tanto di guide video per fare gli amigurumi passo passo e schemi gratuiti per amigurumi. Basta digitare la “parola magica” per sentirsi catapultati in un mondo di fiaba e desiderare subito provare.

 

Cosa serve per fare gli amigurumi?

Gli accessori per amigurumi sono molto semplici: un set di uncinetti e gomitoli di lana o cotone, di diversi colori, a seconda delle figure che si vogliono realizzare. Per cominciare, andranno benissimo anche avanzi di gomitoli. Poi servirà del materiale per l’imbottitura in poliestere (anche qui, però, possiamo semplicemente arrangiarci con cotone idrofilo o avanzi di stoffa) e, per decorare, impareremo lentamente a sbizzarrirci: nastrini, fiocchi, bottoni per gli occhi, feltro colorato per decorazioni…

Di solito, i pupazzi amigurumi sono lavorati circolarmente in parti che poi vengono cucite insieme, ma si può cominciare anche da figure più semplici che hanno solo una testa tondeggiante. Gli schemi semplici di amigurumi sono adatti anche ai bambini: anzi, il lavoro a maglia e all’uncinetto è un’attività ideale non solo per stimolare la loro concentrazione e pazienza, ma anche per… imparare la matematica! Gli aumenti e le diminuzioni di maglie nello schema da seguire sono molto utili per aiutare i bambini a familiarizzare con i concetti di multipli, addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni… senza neanche rendersene conto, ma semplicemente giocando!

 

 

 

 

Foto di HOerwin56 da Pixabay