Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Ricette di Natale: 5 piatti fra tradizione e creatività

20-12-2018
cucina

Ricette di Natale: 5 piatti fra tradizione e creatività

Il pranzo di Natale è sicuramente uno dei momenti più attesi (e importanti) durante le feste. Da tradizione, infatti, il pranzo del 25 dicembre è dedicato alla famiglia, alla convivialità e… naturalmente al buon cibo.

Dopo il cenone della vigilia a base di pesce, per Natale il menù è principalmente di carne, dagli antipasti ai secondi, per poi terminare con gli immancabili dolci tipici delle festività come pandoro o panettone.

Se siete alla ricerca di idee per organizzare al meglio il menù di questo pranzo importante, di seguito vi proponiamo 5 ricette di Natale che “rivisitano” i piatti più tradizionali con l’aggiunta di qualche ingrediente nuovo che non potrà non sorprendere i vostri familiari e parenti.


Antipasto - Rosti di lenticchie rosse con capesante

Questa ricetta natalizia, perfetta da servire come antipasto, è a base di lenticchie rosse “arricchite” dalle raffinate capesante.

Ingredienti per 8 persone:

  • 8 capesante
  • 1 patata di media dimensione
  • 1 scalogno
  • 80 gr. lenticchie rosse
  • 5 decilitri di brodo
  • 3 cucchiaio di olio EVO
  • 1 tuorlo
  • 80 gr. burro
  • 8 capesante
  • Q.b. salvia
  • Q.b speck a fettine
  • Q.b. pepe
  • Q. b. sale

Preparazione

Lessate una piccola patata per circa 20 minuti, poi sbucciatela e schiacciatela. Prendete una pentola ben capiente e fate appassire uno scalogno tritato in 3 cucchiai di olio EVO, aggiungete le lenticchie rosse decorticate, il brodo caldo e cuocete per 10 minuti a fiamma bassa.

Non appena le lenticchie risulteranno asciutte e un po' al dente, aggiungete la patata, il tuorlo, il sale, il pepe mescolate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

Sciogliete il burro in una padella capiente e unite il composto di lenticchie in 8 cucchiaiate, formando dei dischi irregolari (magari aiutandovi con il dorso di un cucchiaio). Cuocete i rosti 2 minuti per lato e una volta cotti scolateli sulla carta assorbente.

Lavate ora le 8 noci di capesante e copritele con una foglia di salvia. Sciogliete 30 grammi di burro in una padella e rosolate le capesante, adagiatele prima su una fettina di speck e poi su ogni singolo rosti e servitele a tavola ben calde.


Primo piatto - Cannelloni ricotta e spinaci

Sostituire la carne con le verdure: questa ricetta natalizia è un primo piatto gustoso (e semplice da preparare) che sarà sicuramente gradito dagli ospiti vegetariani.

Ingredienti 8 persone:

  • 12 cannelloni
  • 500 gr. spinaci
  • 350 gr. ricotta
  • 70 gr. parmigiano
  • 1 uova
  • 700 ml. besciamella
  • 1 spicco d’aglio
  • Q.b. Olio extravergine d'oliva
  • Q.b. sale
  • Q.b. pepe
  • Q.b. noce moscata

Preparazione

Pulite gli spinaci - prima scartando tutti i gambi e poi sciacquandoli con abbondante acqua fresca - metteteli in una pentola ben capiente con un pezzettino di burro e aglio e lasciateli cuocere con un coperchio per una ventina di minuti a fiamma bassa.

Terminata la cottura, togliete l’aglio e salate gli spinaci, poi strizzateli per bene e tritateli finemente. Prendete una terrina e mescolate gli spinaci, la ricotta e il Parmigiano Reggiano già grattugiato.

Riempite ora i cannelloni con il composto appena ottenuto (magari aiutandovi con un cucchiaino) e adagiateli in una pirofila da forno cosparsa di besciamella.

Passaggi finali: dopo aver ricoperto i cannelloni con la restante besciamella e spolverizzato con un po’ di parmigiano grattugiato, infornate a 180 gradi per circa 20 minuti e poi in modalità grill per altri 5 minuti. Una volta gratinati, lasciate intiepidire i cannelloni con ricotta e spinaci per qualche minuto prima di servirli a tavola.


Primo piatto - Ravioli al tartufo

In alternativa ai cannelloni vegetariani, i ravioli al tartufo sono un primo piatto davvero originale per il pranzo di Natale, che stupiranno non poco i vostri ospiti.

Ingredienti:

  • 400 gr. di ravioli di ricotta
  • 2 scorzoni di tartufo nero
  • 400 ml. di panna
  • 50 gr. di burro
  • Q. b. sale

Preparazione

Mettete una pentola colma di acqua salata a bollire per i ravioli di ricotta. Intanto, in una padella di media grandezza fate fondere il burro e aggiungete il primo tartufo tritato finemente. Dopo qualche minuto, aggiungete soltanto la metà del secondo tartufo (conservate l'altra metà che vi servirà per le decorazioni finali).

Ora versate nella padella la panna, il sale e lasciate cuocere il tutto per 5 minuti. Una volta terminata la cottura dei ravioli (si consiglia un massimo di tre minuti), scolateli e versateli nella padella con la crema al tartufo e poi fateli saltare a fiamma viva per mantecarli per bene.

Prima di servire i ravioli a tavola, infine, cospargete delle scaglie di tartufo su ogni singolo piatto.


Secondo piatto - Faraone alla birra

La faraona al forno - una tradizionale ricetta Natale - che si sposa con la salsa alla birra per un secondo piatto sostanzioso e saporito.

Ingredienti:

  • 1 faraona
  • 50 ml di birra
  • 1 scalogno
  • 1 carota
  • Q. b. rosmarino
  • Q. b. salvia

Preparazione

Lavate e pulite per bene la faraona: devono essere tolte tutte le piume, magari passandola velocemente sul fuoco per eliminare anche le piume più piccole.

Mettete in una teglia un filo d’olio, lo scalogno e le carote già tagliate, posizionate al centro la faraona e bagnatela con la birra. Dopo aver aggiunto un pizzico di rosmarino e salvia, fate marinare la faraona e gli altri ingredienti per un paio di ore nell’olio con la birra.

Mettete ora la faraona in forno a 180 gradi per circa un’ora, ricordandovi di bagnarla ogni 15 minuti con il sugo alla birra depositato nei lati della teglia. Terminata la cottura, servite la faraona con la salsa alla birra.


Dolce - Panettone farcito con crema all'arancia

Il panettone farcito con la crema all’arancia è sicuramente una delle ricette di Natale più tradizionali, ora leggermente “rivisitata” con la farcitura della crema con l’arancia, per concludere in modo originale questo speciale pranzo in famiglia.

Ingredienti:

  • 500 gr. panettone
  • 4 albumi
  • 1 ½ tazza zucchero bianco fino
  • 2.7 ml. spremuta d’arancia
  • 1 cucchiaio liquore all’arancia
  • 100 gr. zucchero a velo
  • ½ limone
  • Q. b. sale

Preparazione

Si inizia con il preparare i fiocchi di neve: lavorate l'albume con lo zucchero, aggiungendo qualche goccia di succo di limone e mescolando poi vigorosamente la glassa (magari aiutandovi con un cucchiaio di legno) per renderla ben omogenea. Riempite una tasca da pasticciere usa e getta, tagliate l'estremità e disegnate con la glassa a filo sulla carta da forno tanti fiocchi di neve. Si consiglia di farli asciugare perfettamente per alcune ore prima di staccarli delicatamente con una piccola spatola.

Montate gli albumi finché risultano ben morbidi. In una casseruola unite lo zucchero, il cremor tartaro, 1,5 ml. di spremuta di arancia, un pizzico di sale e cuocete il tutto per 3-4 minuti fino a ottenere uno sciroppo denso (si devono raggiungere i 106° di temperatura).

Continuate a montare gli albumi, versando lo sciroppo a filo, per circa 7 minuti a forte velocità. Aggiungete poi il resto della spremuta di arancia e il liquore, continuando a montare per altri 3 minuti.

Passate ora a tagliare il panettone in 3 fette orizzontali di uguale spessore e poi farcitelo come meglio preferite. Qualche suggerimento?

Potete farcire il panettone su ogni strato con la crema preparata e poi coprirlo completamente utilizzando una spatola, evitando di lisciare la superficie, e concludere con l’aggiunta dei fiocchi di neve prima di servirlo a tavola.