Blog VéGé

Tutte le novità del Gruppo VéGé

Uova, un pieno di energia

07-05-2019
cucina

Indispensabili per una sana e corretta alimentazione, le uova sono preziose alleate per chi cucina: dalla colazione al dessert del dopocena, possono essere utilizzate come ingrediente base di numerose ricette.

Per alcuni rappresentano l’alimento nutriente per eccellenza, per altri invece sono da evitare a causa del colesterolo in esse contenuto e c’è, infine, chi le apprezza per la loro praticità e versatilità in cucina. In ogni caso, è innegabile che le proprietà nutritive delle uova le rendono indispensabili nella nostra alimentazione.

Uova: tutti i benefici per la salute

Nonostante le loro piccole dimensioni, le uova rappresentano innanzitutto una preziosa fonte di proteine racchiuse maggiormente nell’albume: per questo motivo, gli sportivi sono solitamente grandi consumatori di questo alimento, ritenuto di fondamentale importanza per trarre tutta la carica necessaria durante l’allenamento.

Non solo: al loro interno si trovano anche tante altre sostanze – dalle vitamine (presenti principalmente nel tuorlo) al ferro, dal calcio al fosforo, dal potassio alla colina – che ne fanno uno dei cibi più nutrienti al mondo.

Ma quali sono i benefici che il nostro organismo può trarre da un regolare consumo di uova?

La miriade di sostanze contenute è, ad esempio, un aiuto essenziale per il corretto funzionamento di alcuni organi (fegato e cervello in primis) nonché per il controllo del colesterolo. Mangiarle un paio di volte alla settimana, inoltre, favorisce – grazie soprattutto alle vitamine B e al ferro – la protezione del cuore e del sistema immunitario, oltre a contrastare l’anemia. Ottimo alimento a tutte le età, perché contribuiscono alla regolazione del metabolismo e al mantenimento dell’elasticità dei tessuti, le uova aiutano i più giovani a restare concentrati e rappresentano, invece, per gli anziani, un ideale sostituto della carne in quanto più facilmente masticabili e digeribili.

 

Uova: attenzione alla freschezza!

Presenti in commercio in tante varietà – dalle più comuni di gallina a quelle di quaglia, ma anche di oca, anatra e struzzo (solo per citarne alcune) – è importante che le uova siano fresche per godere al meglio del loro potere nutritivo e delle loro potenzialità in cucina.

Verificare se le uova sono fresche, del resto, è piuttosto facile: basta immergerle in un recipiente pieno d’acqua fredda salata e il gioco è fatto! Le uova fresche, infatti, si depositeranno sul fondo mentre le altre saliranno in superficie, in maniera più o meno netta in base al loro stadio di invecchiamento. È utile ricordare, inoltre, che un uovo fresco è sempre caratterizzato da un guscio pulito e vellutato, un tuorlo completamente privo di macchie e un albume chiaro e gelatinoso.

 

Tutti i modi di cucinare le uova

L’uovo è un ingrediente prezioso in cucina, perché si presta per la creazione di innumerevoli piatti – dall’antipasto al dessert – più o meno elaborati. Le ricette con le uova sono praticamente infinite: si va da ricette semplicissime (ideali per chi non ha molto tempo o per chi ha poca dimestichezza con i fornelli) o più elaborate. Uno dei piatti più famosi a base di uova è sicuramente la frittata, che può essere portata a tavola come sfizioso antipasto o secondo: ne esistono davvero di tantissimi tipi, da quella semplice a quelle arricchite ad esempio con patate, zucchine, asparagi e salmone.

Tra i piatti facili a base di uova ricordiamo, inoltre, le uova strapazzate, le uova a occhio di bue e naturalmente le uova sode che possono diventare anche un ingrediente per ricche insalatone nei mesi più caldi.

 

La ricetta: tasca di vitello con uova sode e bietole

Tempo di cottura: 130 minuti

Difficoltà **

Costo **

Ingredienti (per 4 persone): 1 kg di noce di vitello incisa a tasca, 2 uova, 3 uova sode, 100 g di prosciutto cotto a dadini, 200 g di bietole da taglio, 1 cipolla, 100 g di mollica di pane, 2 foglie di alloro, brodo di carne, timo, rosmarino, burro, olio, sale e pepe.

 

Scottate le bietole e strizzatele. Tritate la cipolla, soffriggetela con poco olio, rosolate il prosciutto per pochi minuti e fate intiepidire. Unite le bietole, la mollica sbriciolata, le uova crude e un po’ di timo. Amalgamate, salate e pepate. Farcite la carne con il composto e le uova sode sgusciate. Cucitela con il filo da cucina e trasferitela in una teglia bassa imburrata e oliata. Insaporite con il sale, il pepe, le erbe e fiocchetti di burro. Infornate l’arrosto a 180° per 2 ore, spennellandolo spesso con il fondo di cottura e unendo man mano un po’ di brodo caldo. A metà cottura giratelo. Al termine, fatelo riposare per 15 minuti nel forno spento e per 5 minuti sul tagliere. Servitelo a fette con il sugo filtrato a parte.

 

 

 

 

 

 

Foto di congerdesign da Pixabay