Quei sapori che diventano diario

Pubblicato il 20/04/21
Tempo di lettura: 1 minuti

CUOCA, FOTOGRAFA E BLOGGER RACCONTA LA PASSIONE PER LE RICETTE COME MADELAINE DEI RICORDI. UN OMAGGIO ALLA SUA TERRA, E ALLE SUE TRADIZIONI.

di Alice Lombardi


Sono cresciuta in una cucina popolata da donne con una grande stufa a legna su cui bollivano minestroni e venivano abbrustolite fette di pane e polenta. Un tavolo immenso, cuore della casa, con tante sedie spaiate sempre pronte ad accogliere chi ci veniva a trovare. Intorno a quel tavolo sono state spezzate forme di pane, tagliate fette di formaggio, il piano usurato porta con fierezza le macchie d’olio d’oliva e i segni circolari di piccoli bicchieri di vino e trasmette le forti risate che negli anni mi hanno accompagnato, se avvicini l’orecchio, come si fa con una conchiglia, le puoi ancora sentire. Le mie stagioni sono state scandite da ricette: in primavera le marmellate, in estate la salsa di pomodoro, in autunno la mesciua e in inverno le frittelle di castagne. Tutto sempre intorno a quel tavolo. È lì che passavo le mie giornate di ritorno da scuola, una piccola bambina curiosa, a volte troppo allegra, le mie nonne mi tenevano impegnata facendomi impastare biscotti, crostate, tagliatelle! La mia passione per la cucina arriva da quei ricordi. Che custodisco come piccoli tesori preziosi. Ogni volta che preparo un piatto, che impasto uova e farina ripercorro gesti antichi, immutati nel tempo.

Amo molto cucinare con ciò che la natura mette a disposizione, in Liguria abbiamo la fortuna di avere un “grande supermercato” a cielo aperto, basta osservare, imparare a conoscere e seguire le stagioni, con pochi ingredienti si possono ottenere preparazioni eccellenti. Le mie nonne mi hanno lasciato in dote una buona conoscenza delle erbe spontanee, ingrediente fondamentale per noi liguri, le uso per preparare ravioli, tagliatelle, minestre, frittate, torte di verdura o dolci. In questa mezzaluna fertile nascono spontaneamente aromatiche quali il timo, la maggiorana, la salvia, il rosmarino, profumi che nei miei piatti trovano sempre un posto d’onore!