“Ti amo”… con un fiore

Pubblicato il 10 February, 2021
Tempo di lettura: 1 minuti

San Valentino è alle porte è il più classico dei regali, il mazzo di fiori, rimane sempre apprezzato (e perché non regalarlo anche a “lui”, per una volta?). Ma i fiori parlano, ed è importante conoscerne il “linguaggio” per trasmettere un messaggio d’amore.


San Valentino: il linguaggio dei fiori

Le rose rosse sono il più classico regalo per gli innamorati, ma se desideriamo essere originali, meglio cambiare fiore piuttosto che colore: il rosso non si discute, infatti, e un mazzo di garofani rossi è un messaggio di passione diretto e inequivocabile. Se invece il destinatario dei fiori è il “lui” della coppia, possiamo osare con un elegante mazzo di rose blu – sempre e comunque in numero dispari, come vuole la tradizione.

Altri colori (rose rosa, gialle…) esprimono invece più affetto e tenerezza e sono meno adatti alla festa degli innamorati. Un’eccezione importante è data dai fiori bianchi, che simboleggiano un amore duraturo, ma anche un giovane amore appena sbocciato. Possiamo scegliere le rose bianche, ma anche un’elegante camelia, oppure un mazzo di garofani bianchi simbolo di fedeltà.

Eleganti e colorati, anche un mazzo di tulipani è un ottimo regalo per San Valentino; ne esistono tante varietà e, ancora una volta, il colore rosso simboleggia l’amore e la passione; i tulipani hanno anche il vantaggio di non richiedere un vaso sofisticato, perché possono adattarsi perfettamente a ogni recipiente, dalla brocca di ceramica al bicchiere di vetro, dal secchiello smaltato a qualsiasi contenitore trovato all’ultimo momento. Il regalo perfetto, insomma, per chi non è abituato a tenere fiori in casa!


Orchidee per San Valentino

L’orchidea è un altro bellissimo fiore da regalare a San Valentino: ne esistono moltissime varietà, in tanti colori diversi, tutte accomunate da forme eleganti e sinuose che esprimono una grande sensualità. A differenza di un mazzo di fiori destinato ad appassire, regalare una pianta di orchidea comporta anche la necessità di prendersene cura: le orchidee hanno esigenze diverse a seconda delle varietà, quindi se l’amato, o l’amata, non ha propriamente il pollice verde, scegliamo un’orchidea facile da coltivare come la Phalaenopsis. Nel linguaggio dei fiori, l’orchidea rappresenta l’amore duraturo e capace di superare ogni ostacolo: in genere si regala un’orchidea rosa per il decimo anniversario di nozze, mentre per il 25° il colore è il giallo.





Foto di Jörg Möller da Pixabay